fbpx

Facciamo chiarezza sulle caldaie a condensazione

caldaie

Il regolamento Ecodesign dell’Unione Europeain vigore dal 26 settembre 2015, introduce l’obbligo per i produttori di caldaie di immettere sul mercato europeo soltanto caldaie a condensazione, quali prodotti ad elevata efficienza energetica.
Continueranno ad essere prodotte solo un tipo particolare di caldaia non a condensazione, quelle “a camera aperta”, da installare quando non sia possibile sostituire una vecchia caldaia con una caldaia a condensazione, per problemi legati alla canna fumaria collettiva di alcuni edifici multifamiliari.

La novità riguarda, perciò, solamente i produttori e non comporta il ritiro dai rivenditori delle caldaie di tipo tradizionale: i prodotti immessi sul mercato prima dell’entrata in vigore della nuova direttiva potranno essere comunque acquistati, venduti e installati fino ad esaurimento delle scorte.

Pertanto potranno essere ancora montate caldaie non a condensazione purché la data di fabbricazione risulti antecedente al 26 settembre 2015  (per esaurire le scorte di caldaie tradizionali già prodotte), sempre nel rispetto dei requisiti minimi di rendimento e delle normative vigenti in materia di installazione, scarico fumi ecc. In ogni caso l’installazione di una caldaia a condensazione è sempre consigliabile.

Ecco i vantaggi:

  1. risparmio energetico e comfort di esercizio ai massimi livelli: la caldaia a condensazione riduce significativamente i consumi consentendo un risparmio sulla bolletta del gas fino al 20-30%;
  2. riduzione dell’inquinamento: le nuove caldaie a condensazione riducono notevolmente le emissioni di ossidi di azoto e monossido di carbonio, dannose per l’ambiente;
  3. incentivi fiscali: il Governo ha confermato, per il 2016, le detrazioni fiscali per la sostituzione di impianti esistenti con l’installazione di nuove caldaie.

Leggi anche: “Sconto in fattura 2021”,  che è stato riconfermato per tutto l’anno 2021. Sconto Immediato del 65% sul tuo nuovo impianto di riscaldamento. Approfittane subito!

Contattaci per un preventivo gratuito: 0363305004.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Tabella dei contenuti

Contattaci per avere maggiori informazioni!

    Utilizzando questo modulo si acconsente alla memorizzazione e al trattamento dei dati da parte di questo sito web.

    Leggi di più

    Post correlati

    Differenza tra microfiltrazione e osmosi inversa

    Differenza tra microfiltrazione e osmosi inversa

    L’installazione di un purificatore dell’acqua domestica è la soluzione più economica e salutare che tu possa scegliere. I sistemi per il trattamento dell’acqua rispondono a molteplici necessità

    Soluzioni Bonus Acqua Potabile

    Soluzioni Bonus Acqua Potabile

    I sistemi di microfiltrazione dell’acqua rendono l’acqua del tuo rubinetto la migliore acqua da bere. Hanno diversi vantaggi e ora possono essere tuoi con una detrazione fiscale fino a 500€. Guarda le soluzioni che ti proponiamo

    bonus acqua 2021

    Bonus Acqua 2021: tutto quello che devi sapere

    La legge di Bilancio ha istituito il bonus acqua 2021 per ridurre il consumo di acqua in bottiglie e contrastare l’inquinamento da contenitori di plastica. Il bonus fiscale acqua potabile 2021 prevede un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio dell’acqua finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque