Reddito energetico 2024: cos’è, come funziona, come richiederlo

Reddito energetico 2024 Lombardia Termar 3000

Il “Reddito Energetico 2024” rappresenta un’iniziativa nazionale finalizzata a supportare le famiglie a basso reddito e in situazioni di disagio energetico, promuovendo contemporaneamente politiche ambientali sostenibili e l’introduzione progressiva di tecnologie ecocompatibili. L’iniziativa fa parte di tutte le operazioni messe in atto dallo  Stato italiano in un’ottica di svolta green e tutela ambientale.

Il programma prevede l’installazione di pannelli fotovoltaici per promuovere l’uso dell’energia solare e mitigare i costi energetici delle famiglie, contribuendo così a ridurre la dipendenza da fonti energetiche non rinnovabili.

I beneficiari: requisiti per richiedere il Bonus Reddito energetico

Il sostegno è destinato all’installazione di impianti fotovoltaici. I requisiti per accedere a questo beneficio includono un ISEE non superiore a 15.000 euro, estendibile a 30.000 euro per nuclei familiari con almeno quattro figli.

È cruciale notare che non è possibile combinare questo aiuto con altre forme di sussidi o incentivi, come ad esempio, l’Ecobonus. I richiedenti devono essere residenti nella regione in cui si richiede il contributo e avere il diritto legale sull’immobile dove verrà installato l’impianto, oltre a impegnarsi a mantenerlo attivo per un periodo determinato.

Reddito Energetico e  Diritto all’Autoconsumo

Il programma include una specifica garanzia, ovvero il diritto all’autoconsumo energetico. Ciò consente alle famiglie che usufruiscono del reddito energetico di utilizzare completamente il 100% dell’energia che producono attraverso i loro impianti. L’energia generata può essere consumata direttamente, ma non può essere accumulata, tramite batterie di accumulo per un uso futuro. L’energia non utilizzata deve essere ceduta al Gestore dei Servizi Energetici (GSE), un ente affiliato al Ministero dell’Economia, che si occuperà della vendita di tale surplus.
I guadagni ottenuti saranno poi reinvestiti nel fondo per permettere ad altre famiglie di accedere all’incentivo. È cruciale, inoltre, che i beneficiari possiedano i diritti legali sulle strutture dove gli impianti saranno montati e si impegnino a mantenerli operativi per un periodo prestabilito.

Come richiedere il fondo reddito energetico

Il contributo può arrivare fino a 11.000 euro per impianto, variando a seconda della regione della richiesta. L’installazione di un impianto fotovoltaico da 3 kW può costare intorno ai 15.000 euro. Grazie al beneficio previsto dal reddito energetico 2024, una famiglia ha la possibilità di arrivare ad installare degli impianti più piccoli non pagando niente. A fronte di impianti più grandi, che potrebbero arrivare a soddisfare completamente le necessità di una famiglia, l’incentivo riuscirebbe a coprire solo una parte delle spese.

 Le domande per accedere al reddito energetico devono essere presentate tramite la piattaforma del Gestore dei Servizi Energetici (GSE). Una volta accettata la richiesta, verrà stipulata una convenzione speciale tra il richiedente e il Gse per la gestione dell’energia prodotta sul posto per autoconsumo e l’eventuale cessione dei crediti maturati al GSE.

Quali caratteristiche deve avere l’impianto per richiedere il Reddito Energetico

L’impianto fotovoltaico installato avvalendosi del reddito energetico deve rispettare i requisiti tecnici definiti nell’ambito del regolamento del fondo: potenza nominale minima di 2 kW e massima di 6kW, e comunque di potenza non superiore alla potenza disponibile in prelievo sul punto di connessione al momento della presentazione dell’istanza di accesso alle agevolazioni.

L’impianto fotovoltaico deve operare in assetto di autoconsumo e di conseguenza non avere associata alcuna batteria di accumulo e deve essere installato su strutture residenziali che non rientrino nelle categorie catastali A1, A8, A9 e A10.

Approfitta del contributo fino a 11.000 € per installare un impianto fotovoltaico.

Se vuoi ulteriori informazioni non esitare a contattarci. Chiama lo 0363 305004, scrivi all’indirizzo email: info@termar3000.it o compila il form sottostante per chiederle.

    Share:

    Facebook
    Twitter
    Pinterest
    LinkedIn

    Tabella dei contenuti

    Contattaci per avere maggiori informazioni!

      Leggi di più

      Post correlati

      condizionatori viessmann bergamo

      Condizionatori Viessmann: qualità affidabile

      Sei alla ricerca di un nuovo condizionatore? I condizionatori Viessmann rappresentano una scelta eccellente grazie alla loro affidabilità e qualità. In questo articolo, esploreremo le