fbpx

Risparmiare sul riscaldamento: 9 consigli

caldaie

Stanco di ricevere bollette con cifre astronomiche? Risparmiare sul riscaldamento è più facile di quel che sembra. Ecco alcuni suggerimenti per tagliare i costi della bolletta.

9 consigli per risparmiare sul riscaldamento

  1. Installare dispositivi di contabilizzazione del calore: se non sai quanto consumi non puoi sapere cosa è migliorabile!
    I dispositivi di contabilizzazione permettono di individuare il consumo di calore di ciascun radiatore.
    Le valvole termostatiche  aprono e chiudono la circolazione dell’acqua nel termosifone mantenendo costante la temperatura impostata.
    Inoltre il Decreto Legislativo 102/2014 ha reso obbligatori questi dispositivi per tutti i condomini con impianti di riscaldamento centralizzato. L’adeguamento dovrà essere fatto entro il 30 Giugno.
  2.  Monitorare costantemente i consumi: misurare e analizzare i consumi per poi modificare le temperature in base ai risultati, può diminuire i consumi di calore fino al 30%.
  3. Sfruttare la luce del Sole: durante il giorno approfittare della luce del sole per scaldare gli ambienti e aprire le finestre per il cambio d’aria solo nelle ore più calde e per pochi minuti. Bastano 10 minuti per un ricambio d’aria efficace.
  4. Liberare i radiatori da ogni copertura: affinché i caloriferi possano svolgere al meglio la loro funzione senza spreco di calore, non dovrebbero mai essere coperti o incassati in mobiletti e gli elementi d’arredo dovrebbero stare a una distanza di almeno 30 cm.
  5. Rispettare la propria zona climatica di appartenenza: esistono delle normative che regolano le temperature in base alla zona climatica di appartenenza. Milano (zona E) è diverso da Roma (zona D). La temperatura consigliata dovrebbe aggirarsi attorno ai 20 gradi. Al di sopra di questa i costi in bolletta aumentano anche del 7-8%.
    E’ utile rispettare queste normative per evitare di consumare più di quanto necessario.
  6. Modificare le proprie abitudini: aprire le finestre a qualsiasi ora, asciugare i panni appoggiandoli direttamente sul radiatore, non calcolare il consumo medio mensile, etc…possono essere piccolezze che se corrette in un’ottica favorevole al risparmio energetico, porteranno un risparmio fino al 20% sulla bolletta.
  7.  Spurgare sempre l’aria dei radiatori per tenerli al massimo livello di efficienza.
  8. Fare la manutenzione periodica: ciò significa non solo più sicurezza in casa ma soprattutto il miglioramento dell’efficienza dell’impianto e minore inquinamento. La manutenzione della caldaia va fatta almeno una volta l’anno. Una caldaia non manutenuta può consumare anche il 30% in più.
  9. Cambiare la caldaia: nel caso in cui il riscaldamento sia affidato a impianti molto vecchi, è utile sostituire la caldaia in favore di una caldaia a condensazione, approfittando magari delle detrazioni fiscali fino al 65% stabilite dalla Legge di Bilancio 2018.

Chiedici maggiori informazioni sullo stato della tua caldaia: con un semplice sopralluogo sapremo proporti la soluzione ideale per i tuoi ambienti. Chiama lo 0363 305004 o scrivi all’indirizzo email: [email protected]

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on pinterest
Pinterest
Share on linkedin
LinkedIn

Tabella dei contenuti

Contattaci per avere maggiori informazioni!

    Utilizzando questo modulo si acconsente alla memorizzazione e al trattamento dei dati da parte di questo sito web.

    Leggi di più

    Post correlati

    Differenza tra microfiltrazione e osmosi inversa

    Differenza tra microfiltrazione e osmosi inversa

    L’installazione di un purificatore dell’acqua domestica è la soluzione più economica e salutare che tu possa scegliere. I sistemi per il trattamento dell’acqua rispondono a molteplici necessità

    Soluzioni Bonus Acqua Potabile

    Soluzioni Bonus Acqua Potabile

    I sistemi di microfiltrazione dell’acqua rendono l’acqua del tuo rubinetto la migliore acqua da bere. Hanno diversi vantaggi e ora possono essere tuoi con una detrazione fiscale fino a 500€. Guarda le soluzioni che ti proponiamo

    bonus acqua 2021

    Bonus Acqua 2021: tutto quello che devi sapere

    La legge di Bilancio ha istituito il bonus acqua 2021 per ridurre il consumo di acqua in bottiglie e contrastare l’inquinamento da contenitori di plastica. Il bonus fiscale acqua potabile 2021 prevede un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio dell’acqua finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque