fbpx

Sanificazione Condizionatori e Coronavirus

sanificazione condizionatori coronavirus

La sanificazione e la manutenzione dei condizionatori, quest’anno più che mai, richiede la massima priorità.

Un impianto perfettamente funzionante è indispensabile per proteggerci da funghi, muffe e batteri, virus, che possono causare problemi respiratori, mal di testa e allergie. 

Il benessere abitativo dato da un condizionatore, non si limita alla temperatura che genera ma è dato anche dalla qualità e dalla salubrità dell’aria che si respira, e per farlo è necessario eseguire una periodica sanificazione e manutenzione dei climatizzatori. 

Inoltre, sanificare un condizionatore è molto importante anche in ottica di efficienza energetica del prodotto.

Sanificazione e Igienizzazione Condizionatori: pulizia da batteri e funghi allergeni virus

Prima di essere immessa in ambiente dal condizionatore, l’aria passa attraverso dei filtri, che hanno il compito di trattenere polveri, smog e pollini. Questo permette di respirare aria salubre e assicurare il massimo benessere a chi vive in un ambiente climatizzato

I filtri del condizionatore hanno una funzione fondamentale per proteggere non solo il dispositivo in sé, ma la nostra salute, impedendo alla polvere, allo smog, ai pollini e altre impurità di finire nell’aria che respiriamo.

Però, un filtro, con il tempo, e dopo svariati utilizzi, tende ad accumulare molte sostanze al suo interno, finendo col compromettere il corretto funzionamento del condizionatore.
Per questo motivo, è necessario effettuare la pulizia del filtro del condizionatore, in modo da non danneggiarlo e da immettere aria fresca pulita all’interno della stanza.

L’unità interna e quella esterna del climatizzatore, sono spesso sottoposte a polvere, agenti inquinanti e batteri, che potrebbero essere diffusi nell’abitazione e mettere a “rischio” la nostra salute. Ecco perché è importante effettuare un’annuale sanificazione condizionatori, per migliorare il comfort ed evitare che polveri e batteri si annidino.
Spesso la semplice pulizia casalinga dei filtri non basta per debellare virus e batteri che si annidano nelle batterie lattate degli impianti di condizionamento.

Climatizzatori e condizionatori propagano il Coronavirus?

Sicuramente te lo stai chiedendo. La risposta è No.
Ricordiamo infatti che il virus non viaggia nell’aria esterna da solo: viene trasportato tramite goccioline emesse da una persona infetta che starnutisce o tossisce.

È  stato attestato dall’associazione italiana del settore climatizzazione (Aicarr) che non c’è alcuna evidenza di una possibile trasmissione per via aerea della Covid-19.
Anzi, gli impianti di aria condizionata favoriscono il ricambio d’aria: spingono negli ambienti, aria “pura” e filtrata dall’esterno.

Ma per far ciò la manutenzione dell’apparecchio deve essere fatta a regola d’arte.
È noto infatti come i virus possono annidarsi nelle batterie lettate degli impianti di condizionamento.

La ricerca di AiCarr su climatizzatori e Coronavirus 

L’AiCARR (Associazione Italiana condizionamento dell’aria, Riscaldamento e Refrigerazione) ha attivato un gruppo di lavoro di esperti per redigere documenti guida su come operare e utilizzare gli impianti di climatizzazione per prevenire e limitare il rischio di diffusione di Covid-19.
Nella nota si legge:

«Considerato che l’aria esterna non è normalmente contaminata dal virus, AiCARR consiglia di areare frequentemente gli ambienti non dotati di ventilazione meccanica; se negli ambienti sono presenti impianti di ventilazione che forniscono aria di rinnovo, AiCARR suggerisce di tenerli sempre accesi (24 ore su 24, 7 giorni su 7) e di farli funzionare alla velocità nominale o massima consentita dall’impianto per rimuovere le particelle sospese nell’aria (l’aerosol) e contenere la deposizione sulle superfici. La ventilazione meccanica e la filtrazione dell’aria possono avvenire tramite impianti dedicati (di sola ventilazione), o tramite impianti di climatizzazione (impianti misti ad aria primaria e impianti a tutt’aria); la diluizione con aria esterna e i filtri ad elevata efficienza riducono la presenza di particolato e di bio-aerosol contribuendo in tale maniera alla riduzione dei rischi di contagio. AiCARR consiglia di valutare sempre l’opportunità o la necessità di chiudere le vie di ricircolo e di evitare che l’aria immessa sia contaminata da quella estratta o espulsa dagli ambienti».

Sanificazione, Manutenzione, Igienizzazione e pulizia condizionatori

In un articolo precedente abbiamo parlato della manutenzione annuale del condizionatore , di quando farla, e dei benefici in termine di salubrità e di efficienza che apporta.

La semplice pulizia del filtro è una delle tante operazioni di manutenzione ordinaria del climatizzatore e può esser fatta da chiunque.

La manutenzione professionale del condizionatore invece implica l’esperienza di un tecnico specializzato Termar 3000 che svolgerà varie operazioni per mettere in sicurezza il tuo condizionatore.

  • pulizia batteria unità interna ed esterna
  • sanificazione filtri e batteria
  • controllo carica gas refrigerante
  • controllo assorbimento elettrico

Vediamo insieme a cosa servono queste operazioni.

Pulizia batteria unità interna ed esterna

Questa operazione serve a rimuovere lo sporco che si può depositare sulle batterie alettate del motore esterno e delle unità interne.
Attraverso una rimozione meccanica e chimica, tramite appositi detergenti, il tecnico Termar 3000 andrà a rimuovere tutto lo sporco che impedisce il corretto scambio di energia termica tra l’aria e il gas refrigerante.

Pulizia e sanificazione di batteria e filtri antibatterici 

Se la pulizia del filtro aria dell’unità interna può esser svolta in autonomia da chiunque, per la sanificazione del condizionatore è meglio chiamare un tecnico.
Accade di frequente che, come già accennato prima, essendo il condizionatore un “ambiente umido” a causa della presenza di acqua di condensa, possono formarsi in esso alcuni casi muffe e batteri che proliferano sulle superfici umide investite dal getto di aria.
Proprio per questo motivo è necessaria  la sanificazione.
Questa operazione si svolge attraverso degli spray antibatterici (presidio medico chirurgico) che vanno a distruggere eventuali muffe e batteri e virus che sono presenti sui filtri, sulle alette e sui deflettori delle unità interne.

Altre operazioni che riporteranno il tuo condizionatore in salute saranno

  • Verifiche e rabbocchi gas refrigerante: questa operazione è importante sia per un fattore ambientale ma anche per la resa dell’apparecchio stesso e dei suoi consumi.
  • Controllo sul funzionamento del motore e controllo assorbimento elettrico: è una misurazione con pinza amperometrica per capire se  i dati di targa del costruttore dell’impianto e quindi siano coerenti e rispettati.
  • Controllo e riparazioni sul compressore
  • Verifica pressione dell’impianto refrigerante
  • Controllo sulle connessioni del circuito refrigerante
  • Riparazioni di natura elettrica

Scopri tutti i nostri Dispositivi Professionali per la DISINFEZIONE, PURIFICAZIONE e SANIFICAZIONE degli ambienti.

Termar 3000 è specializzata da anni in installazione e manutenzione condizionatori . Non esitare a Contattarci per la Sanificazione del tuo condizionatore!
Chiama lo 0363/305004 o compila il form sottostante.

    Utilizzando questo modulo si acconsente alla memorizzazione e al trattamento dei dati da parte di questo sito web.

    Share:

    Share on facebook
    Facebook
    Share on twitter
    Twitter
    Share on pinterest
    Pinterest
    Share on linkedin
    LinkedIn

    Tabella dei contenuti

    Contattaci per avere maggiori informazioni!

      Utilizzando questo modulo si acconsente alla memorizzazione e al trattamento dei dati da parte di questo sito web.

      Leggi di più

      Post correlati

      Differenza tra microfiltrazione e osmosi inversa

      Differenza tra microfiltrazione e osmosi inversa

      L’installazione di un purificatore dell’acqua domestica è la soluzione più economica e salutare che tu possa scegliere. I sistemi per il trattamento dell’acqua rispondono a molteplici necessità

      Soluzioni Bonus Acqua Potabile

      Soluzioni Bonus Acqua Potabile

      I sistemi di microfiltrazione dell’acqua rendono l’acqua del tuo rubinetto la migliore acqua da bere. Hanno diversi vantaggi e ora possono essere tuoi con una detrazione fiscale fino a 500€. Guarda le soluzioni che ti proponiamo

      bonus acqua 2021

      Bonus Acqua 2021: tutto quello che devi sapere

      La legge di Bilancio ha istituito il bonus acqua 2021 per ridurre il consumo di acqua in bottiglie e contrastare l’inquinamento da contenitori di plastica. Il bonus fiscale acqua potabile 2021 prevede un credito d’imposta del 50% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di sistemi di filtraggio dell’acqua finalizzati al miglioramento qualitativo delle acque